La nuova guerra commerciale di Cesare

Come a King Trump, non l’insalata …

RENDER a Cesare “è come abbiamo iniziato la nota di ieri, scrive Bill Bonner, riportando da casa a Poitou, Francia nella sua Diario di un economista canaglia .

Oggi scaviamo più a fondo per rispondere alla sfida di un caro lettore.

Cesare dovrebbe chiamare i colpi in commercio, dice.

Questa discussione ci aiuterà a collegare un certo numero di punti … e forse anche a dare un’occhiata al futuro.

Controlleremo le probabilità di costruire un muro alto intorno all’economia americana, trasformandolo in un’isola di stabilità, calma e alti salari in un oceano di competizione e caos globalizzati.

Daremo un’occhiata alla Corea del Nord e vediamo quali alti muri hanno fatto per la sua economia.

E vedremo come le barriere commerciali espandono la portata del Deep State, sostituendo le operazioni del settore privato win-win con le offerte win-lose dei compari e dei canoisti.

Quindi appendi il cappello …

Controllando prima con i mercati … vediamo che General Electric (GE) è stata scaricata dall’indice Dow Jones dopo 100 anni.

Sotto l’ex amministratore delegato Jack Welch, GE – probabilmente più di qualsiasi altra grande azienda – ha condotto lo swing lontano dal settore manifatturiero … cioè dalla produzione onesta all’hocus-focus finanziario.

Ha preso in prestito denaro per comprare aziende al ritmo di una nuova azienda ogni cinque giorni lavorativi. Come strategia aziendale, era un suicidio. Non c’è modo in cui i manager possano valutare, capire e assorbire nuove imprese a tale velocità.

Ma come strategia finanziaria, sembrava fantastico. Ogni nuova attività ha portato una crescita di fascia alta e titoli pigri e lusinghieri su ciò che era un genio Mr.Welch e che società “dinamica” stava gestendo.

Il prezzo delle azioni è aumentato, rendendo possibile prendere a prestito ancora più denaro.

Ma poi, come tutte le spese folli finanziate dal debito, le fatture sono arrivate ed è stato difficile pagarle. Molte acquisizioni sono andate male e i dirigenti di GE non hanno avuto né il tempo né il talento per risolverli.

Il prezzo delle sue azioni è diminuito negli ultimi 18 anni, con un calo del 55% negli ultimi 18 mesi …

… e ora è tornato a dove ha iniziato il suo spettacolare aumento nel 1995.

GE è stata anche un pioniere dell’outsourcing. Cioè, piuttosto che fare le cose da sé a Appliance Park, nella sua fabbrica di Louisville, in Kentucky, ha spostato la produzione verso destinazioni straniere più economiche. La rivista Atlantic era sul caso:

Nel 1955, Appliance Park impiegava 16.000 lavoratori. Negli anni ’60, il sesto edificio era stato costruito, la forza lavoro sindacale stava producendo 60.000 apparecchi a settimana e il complesso stava alimentando l’esplosione dell’economia dei consumi degli Stati Uniti.

L’arco che segue è familiare. L’occupazione ha continuato a crescere negli anni ’60, ma ha raggiunto il picco a 23.000 nel 1973 … Nel 2011, il numero di dipendenti di cartellini a tempo – le persone che realizzano gli elettrodomestici – ha toccato il fondo a 1.863. A quel punto, Appliance Park era in declino per il doppio del tempo che era aumentato.

La decisione di off-shore è stata presa – più o meno, onestamente – da persone nel settore privato con un po ‘di pelle nel gioco. Nessuno li ha obbligati a farlo … e speravano che avrebbe pagato.

Ma Cesare stava già tirando le corde. La sua banca centrale stava fornendo denaro falso a tassi di interesse fasulli e bassi. Ma quella parte della storia è per un altro giorno.

Oggi guardiamo come Caesar sta manipolando il gioco ancora più direttamente. Sì, c’erano barriere commerciali su questo e quello … qui e là … nell’era di Welch.

Ma quasi tutti gli economisti si erano resi conto che erano un freno alla creazione di ricchezza. Le tariffe erano generalmente scese per un’intera generazione.

Ora arriva un nuovo Cesare, nella persona del presidente degli Stati Uniti, Donald J. Trump – insieme al suo consulente commerciale di ciarlatani, e al perdente per quattro volte alle elezioni, Peter Navarro.

Gli economisti moderni hanno torto su molte cose …

Pensano di poter sapere cose che non potranno mai sapere. Pensano di poter misurare cose che non possono mai misurare. E pensano di poter controllare cose che non potranno mai nemmeno capire.

Ma non si sbagliano su tutto. E una cosa su cui hanno ragione è il commercio. È una questione abbastanza sistemata: le tasse sulle importazioni possono essere una buona politica, ma sono molto raramente (e forse mai) una buona economia.

Ma un caro lettore ha posto una domanda seria: perché un paese con un salario elevato non dovrebbe proteggere i propri lavoratori dalla concorrenza a bassi salari?

“Lo scopo di una nazione è difendere gli interessi comuni dei suoi cittadini. Certamente, la capacità di guadagnarsi da vivere con uno standard di vita più alto di quello del lavoratore cinese, con il bagno della sua famiglia alla fine del suo isolato e condiviso con 50 altre famiglie, è parte di ciò che la nostra nazione esiste per raggiungere “.

“Ma il tuo punto di vista mostra che ritieni che le nazioni non siano più utili. La tua biancheria da elitista sta mostrando.” Sai che sei intelligente, ma questo orgoglio ti ha impedito di apprezzare i veri valori del conservatorismo “.

Va bene. Infiliamo le mutandine e pensiamo a questo.

Questa opinione può essere ampiamente condivisa tra i nostri lettori. Può la nazione – Caesar, usando il suo potere di vincere-perdere il wallop, whack, bludgeon e bullo – aiuta davvero gli americani a guadagnare di più?

Hmm …

Leave a Comment