L’energia eolica potrebbe causare l’effetto di riscaldamento, lo studio suggerisce

Mentre l’energia eolica batte senza dubbio l’energia prodotta dai combustibili fossili in misure ambientali, l’impiego di energia eolica su larga scala potrebbe causare un aumento delle temperature, un nuovo studio da ricercatori di Harvard suggerisce.

Mentre l’energia eolica riduce le emissioni, i suoi impatti climatici – se gli impianti eolici generano il 100 percento della domanda di elettricità degli Stati Uniti – non sono trascurabili, secondo il collega postdoctor di Harvard e il primo autore Lee Miller, e con David Keith, il professore di fisica applicata di Gordon McKay alla Harvard John A. Paulson School of Engineering and Applied Sciences (SEAS), e autore senior dell’articolo.

I ricercatori hanno modellato uno scenario in cui l’energia eolica doveva fornire tutta la domanda attuale di elettricità negli Stati Uniti e copriva un terzo degli Stati Uniti continentali con abbastanza turbine eoliche per soddisfare tale richiesta. Usando un modello standard di previsioni del tempo, i ricercatori hanno scoperto che questo scenario avrebbe riscaldato la temperatura superficiale degli Stati Uniti continentali di 0,24 gradi Celsius, con i maggiori cambiamenti che si verificano di notte quando le temperature della superficie aumenterebbero di fino a 1,5 gradi. Le turbine eoliche mescolano attivamente l’atmosfera vicino al suolo, il che causa il riscaldamento.

Secondo lo studio, l’effetto del riscaldamento è “piccolo rispetto alle proiezioni del riscaldamento del 21 ° secolo, approssimativamente equivalente al riscaldamento ridotto ottenuto dalla decarbonizzazione della produzione globale di elettricità, e grande rispetto al riscaldamento ridotto ottenuto dalla decarbonizzazione dell’elettricità degli Stati Uniti con il vento”.

Leave a Comment