Raffinatori di Taiwan campioni U.S.

La raffineria taiwanese Formosa Petrochemical Corp ha acquistato il suo primo carico di greggio negli Stati Uniti di greggio-Marte come parte degli sforzi per diversificare le forniture, Reuters rapporti , citando un portavoce dell’azienda.

Il portavoce, KY Lin, ha detto che i margini di raffinazione dalla lavorazione Marte grezzo erano paragonabili ai margini di Iraq Basra Light , mentre il suo contenuto di zolfo era inferiore al grado iracheno.

“Proveremo il greggio negli Stati Uniti presso la nostra raffineria, se è adatto, e decideremo in seguito se includeremo il voto negli acquisti spot futuri”, ha detto KY Lin.

Formosa Petrochemical non è il primo raffinatore taiwanese a rivolgersi al greggio statunitense. Il suo CPC Corps peer importa almeno 4 milioni di barili al mese di petrolio degli Stati Uniti. Il più ampio mercato asiatico ha visto anche quest’anno un aumento delle spedizioni dagli Stati Uniti, poiché i gradi mediorientali e russi dell’Estremo Oriente sono diventati più costosi a causa dell’accordo di riduzione della produzione OPEC + dalla fine del 2016.

Reuters cita una fonte anonima dicendo che Formosa ha acquistato il greggio di Mars con un premio di $ 0,50 a $ 1 al barile per il benchmark di Dubai, solo un po ‘più delle rozze spedizioni on-line di Oman previste per settembre.

Ora che il club OPEC + ha iniziato a rilanciare la produzione ancora una volta per limitare l’aumento del prezzo del petrolio, i loro tassi di esportazione potrebbero diminuire, ma l’accelerazione coincide con il riscaldamento della disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina, che ha spinto quest’ultimo per frenare le importazioni dal primo.

Correlati: India e Cina potrebbero mitigare i danni per l’Iran

Ciò significa che i produttori degli Stati Uniti hanno bisogno di nuovi mercati, e poiché i raffinatori asiatici sono i più affamati di petrolio là fuori, trovare mercati alternativi potrebbe essere un lavoro veloce.

La scorsa settimana ha colpito la produzione di petrolio greggio negli Stati Uniti 11 milioni di barili al giorno , come stimato dalla Energy Information Administration. Questo è un massimo storico e la tendenza è al rialzo, con il light crude statunitense che cerca più mercati internazionali in futuro.

Leave a Comment