Total avvia la produzione di petrolio nel più grande sviluppo in acque profonde dell’Angola

Totale petrolio in Francia disse Venerdì ha iniziato la produzione di petrolio nell’area di Kaombo, che attualmente è il più grande sviluppo in acque profonde al largo dell’Angola.

Total e partner hanno avviato con successo Kaombo Norte, la prima unità Floating Production Storage and Offloading (FPSO), che dovrebbe produrre circa 115.000 bpd.

La seconda unità FPSO – Kaombo Sul – dovrebbe essere avviata il prossimo anno, ha detto Total, che è il principale operatore petrolifero in Angola con una produzione media di 229.000 barili di petrolio equivalente al giorno l’anno scorso dai Blocks 17, 14 e 0, così come LNG dell’Angola.

La produzione totale allo sviluppo di Kaombo è prevista per raggiungere un picco stimato di 230.000 barili al giorno, mentre il gas associato verrà esportato nell’impianto di GNL dell’Angola.

Un totale di 59 pozzi petroliferi saranno collegati ai due FPSO, entrambi convertiti in Very Large Crude Carriers (VLCC), attraverso una delle più grandi reti sottomarine del mondo, ha detto Total. I pozzi svilupperanno le risorse di sei campi che coprono un’area di 800 chilometri quadrati (309 miglia quadrate) nella parte centrale e meridionale del Blocco 32, dove si trova Kaombo.

“L’avvio di Kaombo è un grande traguardo per Total. Lo sviluppo di circa 650 milioni di barili di riserve contribuirà alla crescita della produzione e del flusso di cassa del Gruppo in Africa “, ha dichiarato Arnaud Breuillac, Presidente Exploration & Production di Total.

“Total è orgogliosa di sfruttare le sue profonde competenze offshore per gestire l’ultimo grande progetto in arrivo in Angola, che rappresenterà il 15% della produzione petrolifera del Paese”, ha osservato Breuillac.

Il nuovo sviluppo del petrolio è un impulso tanto necessario alla produzione di petrolio greggio dell’Angola, la cui produzione di giugno è diminuita di 88.300 barili a partire da maggio, secondo l’OPEC Rapporto mensile sul mercato petrolifero dall’inizio di questo mese.

L’Angola ha faticato ad attirare investimenti internazionali nelle sue risorse petrolifere in acque di maggiore profondità e in alto mare. I giacimenti petroliferi dell’Angola stanno maturando e si stanno avvicinando all’esaurimento. A meno che non vengano effettuati nuovi investimenti in nuove scoperte, le cose continueranno peggiorando , l’International Energy Agency (IEA) ha avvertito all’inizio di quest’anno.

Leave a Comment