Il Qatar schizza $ 11,6 miliardi di capacità GNL in Germania

Il Qatar spenderà US $ 11,6 miliardi (10 miliardi di euro) per investimenti in Germania che includeranno la partecipazione alla costruzione di un terminale GNL, il governatore del regno, l’Emir Tamim bin Hamad al-Thani, ha detto in una conferenza di investimento in Germania, citato di Reuters. L’investimento sarà effettuato in cinque anni.

L’emirato, che è il principale esportatore di GNL del mondo, ha già versato 29 miliardi di dollari (25 miliardi di euro) in varie iniziative della Germania, compresi gli investimenti in Volkswagen e Deutsche Bank. L’emiro ha aggiunto che il nuovo investimento è un segno della “fiducia del Qatar nella forza dell’economia tedesca e dell’importanza di investire in essa”.

I rapporti sull’interesse del Qatar alla costruzione di un terminale GNL in Germania sono emersi all’inizio di questa settimana, quando l’amministratore delegato di Qatar Petroleum ha riferito al quotidiano tedesco Handelsblatt durante la stessa conferenza di investimento.

“Abbiamo un serio interesse a partecipare a un terminale GNL tedesco e stiamo parlando con Uniper e RWE”, ha detto Saad al-kaabi a Handelsblatt, relazionato di Reuters. Tuttavia, una portavoce di RWE ha affermato che i colloqui con Qatar Petroleum riguardavano le consegne di gas naturale piuttosto che la partecipazione a un terminale GNL.

La Germania è la più grande economia e anche il più grande consumatore di energia in Europa. Riceve il gas tramite pipeline e recentemente ha attirato le critiche del presidente Trump per il suo eccessivo affidamento sul Gazprom russo, ma c’è un Terminale GNL progetto in corso. Terminale LNG tedesco, che è stato nominato, il progetto è una partnership tra due aziende olandesi, Nederlandse Gasuine e Vopak, e la tedesca Oiltanking.

Terminale GNL tedesco questa settimana firmato il suo primo contratto di diritti di capacità con RWE dopo una stagione aperta che cerca di misurare l’interesse delle compagnie energetiche nella struttura che avrà una capacità di 5 miliardi di metri cubi di GNL.

Commentando la dichiarazione dell’emiro del Qatar, la cancelliera Angela Merkel ha notato l’attrattiva dell’industria energetica tedesca come destinazione degli investimenti, aggiungendo che un terminale GNL aiuterà il paese a diversificare le sue fonti di approvvigionamento di gas.